I FIORI DI PESCO DI NYINGCHI: DUE ITINERARI DA NON PERDERE ALL’INTERNO DEI CONFINI TIBETANI

  • by Stefano V
  • |
  • 04 Mar 2019
  • |

A marzo, come ogni anno, il dolce altopiano nella prefettura di Nyingchi si trasforma gradualmente in un mare di fiori di pesco. In pochi sanno che in quest’angolo remoto i peschi selvatici crescono rigogliosi quasi ovunque su entrambi i lati del fiume Nyang. Guardando a distanza, sembra che le montagne innevate abbraccino enormi strati di nuvole rosa. E il miglior punto di osservazione per i fiori di pesco è proprio all’altezza della “Gala Valley”.

Con la primavera si apre anche la stagione turistica tibetana e i peschi di Nyiangchi sono una delle attrazioni naturalistiche più spettacolari all’interno dei confini tibetani. Pronti a fare un tour che vi possa fare immergere nella natura? Oggi vi daremo alcuni suggerimenti di alcuni itinerari.

Percorso I: Bayi Town – Gala Valley (sede principale del Peach Blossom Festival) – Kasimu Village – Daze Village

Estendendosi per 60 chilometri, questo percorso è l’ideale per gli amanti della natura e della primavera in fiore. È sicuramente una buona scelta per viaggiare in bicicletta per dare un’occhiata più da vicino ai panorama mozzafiato del Tibet. Le biciclette sono noleggiabili a Bayi Town, circa 6 euro al giorno.

La “Gala Valley”, designata come la sede principale per il Peach Blossom Cultural & Tourism Festival, è la prima tappa lungo questo percorso. Oltre a un mare di fiori di pesco, i visitatori avranno anche la possibilità di conoscere l’esclusiva cultura etnica tibetana, godendo di esibizioni di artisti locali quali canto e danza.

Da qui i visitatori si dovranno dirigere direttamente verso la contea di Nyingchi. Durante il viaggio, si potrà assaporare il pittoresco scenario lungo la strada. Montagne innevate, boschi di salici e pastori nomadi vi daranno il benvenuto in una che è considerata la strada più bella del Tibet.

La terza tappa sarà quindi il Kasimu Village per terminare infine al Daze Village, all’ingresso del Nyang River Scenic Spot, dove i turisti potranno avere l’esperienza di un rafting montano ad oltre 4 mila metri di quota.

percorso II: Bayi Town – Mailing Airport – Yarlung Zangbo Grand Canyon

Sicuramente più “comodo”, ma altrettanto affascinante è il secondo percorso che ha come punto di partenza Bayi Town. Lungo i 70 km di autostrada che separano questa città al Yarlung Zangbo Grand Canyon i turisti potranno assaporare la piena bellezza dei fiori di pesco, siti in ogni angolo delle strade.

Incantevole il paesaggio pastorale: fiori di pesco rosa, animali che camminano allo stato brado, acqua montana cristallina chiara, montagne innevate e villaggi tibetani … tutto in una foto catturata stando in piedi a ovest del villaggio di Danliang e del villaggio di Deyang Zhongsa .

La maggior parte degli alberi di pesco in questa zona sono selvatici, fiori in bianco o rosso, che si stima siano rimasti lì per secoli o probabilmente migliaia di anni. È meraviglioso passeggiare tra i boschi dove il paesaggio sembra cambiare ogni volta che volgiamo lo sguardo verso una direzione diversa.

Facebook Comments