ECCO COME L’E-COMMERCE INCENTIVA L’ECONOMIA TIBETANA

Bracciali, pietre, carne di yak essiccata e persino manuali di preghiera. Tutto questo è possibile comprarlo tramite le piattaforme e-commerce. Sembra assurdo, ma il Tetto del Mondo ha visto una inaspettata impennata di vendita delle sue eccellenze artigianali proprio grazie al commercio digitale. Favorendo una grande dinamicità dell’economia locale.

Secondo i report ufficiali, la Regione Autonoma del Tibet si è impegnata ad espandere il commercio elettronico nelle aree rurali a partire dal 2015. Con un investimento di 449 milioni di yuan (pari a circa 56 milioni e 162mila euro), 27 contee si sono impegnate nella promozione del commercio elettronico, il che facilita notevolmente lo sviluppo della logistica locale e del turismo. Ora, man mano che un sistema di e-commerce completo viene gradualmente istituito in tutta la regione, l’e-commerce rurale è diventato un canale importante per promuovere la modernizzazione, la riduzione della povertà e la rivitalizzazione rurale.

“Vivendo lontano dalla città di Lhasa e dalla città di Shiquanhe, abbiamo difficoltà a vendere prodotti agricoli locali e artigianato. Pertanto, è importante per gli agricoltori e i pastori locali conoscere le vendite online”, afferma Phurbu Tashi, che lavora per il commercio elettronico del villaggio di Mendong, Contea di Coqen, Prefettura di Ngari.

Negli ultimi anni, Mendong è stato riconosciuto come “il primo villaggio di e-commerce nella Prefettura di Ngari” con il proprio marchio “pioniere del Tibet occidentale, Ngari rosso” che è stato commercializzato dal Tibet attraverso piattaforme di e-commerce. Mendong ha assistito a tutto il corso del rapido sviluppo del commercio elettronico rurale del Tibet a partire da zero.

Le stazioni di servizio di e-commerce rurali apportano vantaggi direttamente agli agricoltori e ai pastori. La costruzione e il funzionamento di queste stazioni sono fondamentali per la riduzione della povertà mirata tramite il commercio elettronico. L’anno scorso, un totale di 300 milioni di yuan (circa 37 milioni e mezzo di euro) era programmato per essere versato nella costruzione di dimostrazioni di e-commerce rurale dal Dipartimento del Commercio regionale. Il servizio di e-commerce coprirà tutte le contee dopo uno o due anni.

Ad oggi, è stato istituito un sistema comprensivo regionale di servizi di e-commerce. Ci sono 26 centri di servizio pubblico di e-commerce a livello di contea, 127 stazioni di servizio a livello di municipalità e 380 stazioni di servizio a livello di villaggio. 744 negozi online sono supportati dal governo locale, 1.432 nuovi tipi di prodotti agricoli aggiunti di recente vengono venduti online. Le vendite online di aree agricole e pastorali hanno raggiunto i 260 milioni di yuan (32 milioni e mezzo di euro).

Di recente, si è tenuto un incontro di formazione sul tema dell’e-commerce nella Contea di Medog nella zona di Nyingchi. “Questo è il primo incontro di formazione sul commercio elettronico della Contea di Medog che mira a esplorare e sviluppare questo tipo di transazione che diversificherà l’economia locale. Come parte del lavoro principale di rivitalizzazione rurale, svolge un ruolo significativo nel promuovere lo sviluppo economico locale e la riduzione della povertà attraverso consumo “, afferma Wang Bin, Vicecapo della Contea di Medog.

Ora, le stazioni di servizio e-commerce hanno coperto il 35,6% dei villaggi impoveriti registrati, fornendo servizi a oltre 31.000 persone in stato di povertà. Le modalità di “Internet + turismo + prodotti agricoli”, “stazioni di servizio rurali + famiglie povere” e “costruzione del Partito + commercio elettronico + sviluppo industriale” continuano ad essere esplorate e a dare fruttuosi risultati.
Fino ad oggi, oltre 40.000 persone (tra cui 35.000 agricoltori, mandriani e lavoratori migranti) hanno ricevuto una formazione sul commercio elettronico, che ha aiutato a creare 1.749 posti di lavoro. Alcuni agricoltori e pastori hanno iniziato ad acquistare i biglietti online da computer e telefoni cellulari e pagare le bollette tramite Wechat o Alipay. La vita delle persone sta gradualmente cambiando.

“Sono stati compiuti notevoli progressi nella riduzione della povertà attraverso lo sviluppo del commercio elettronico rurale. La Cooperativa Langdun della Contea di Nangxian, ad esempio, ha ottenuto un prestito di 2,7 milioni di yuan (340mila EUR) dalla Cassa di risparmio postale della Cina (PSBC) e ha attivamente migliorato la sua capacità produttiva. i prodotti sono ora venduti a livello nazionale su ULE.com, una piattaforma di e-commerce, che espande notevolmente i canali di vendita “, afferma un lavoratore di China Post.

Negli ultimi anni, nonostante il rapido sviluppo dei trasporti nelle aree agricole e pastorali del Tibet, i mandriani sparsi per le vaste terre devono ancora affrontare alti costi di logistica commerciale e carenza di approvvigionamento di merci, specialmente in alcune aree remote ad alta quota.

In risposta a questi problemi, il dipartimento del commercio regionale ha iniziato a istituire un sistema pilota per le imprese e il commercio nella Contea di Baingoin presso Nagqu, esplorando nuovi modi di approvvigionamento di merci, soddisfacendo notevolmente le esigenze di consumo dei residenti locali. Si sta gradualmente formando un nuovo modello di distribuzione rurale, che è supportato dal governo locale, unito da aziende e consegnato da cooperative. Lo squilibrio tra domanda e offerta è stato risolto. Significativo miglioramento è stato ottenuto nel miglioramento degli standard di vita degli agricoltori e dei pastori.

Inoltre, grandi società di logistica, come JD.com e SF Express, hanno avviato attività commerciali in alcune città del Tibet. Le compagnie espresse hanno offerto servizi di consegna nelle contee e persino in alcuni comuni. Un sistema logistico che copre contee, città e villaggi sta prendendo finalmente forma.

Facebook Comments